mercoledì 27 agosto 2008

Wikipedia e Madre Teresa di Calcutta

Avviso: nei commenti abbiamo inserito una replica di Simone Marini a questo articolo.

Avete letto bene... dopo Napoleone è la volta niente meno che di Madre Teresa di Calcutta.

Complottismo significa mettere in dubbio ogni cosa, passare sopra qualsiasi persona, rinnegare qualsiasi ideale, calpestare ogni valore.

Il mondo non può andare bene per il complottista e non può esserci nulla di buono: c'è sempre un secondo fine, c'è sempre un complotto di qualche tipo.

A questa logica, che su Wikipedia trova ampia conferma e pieno asilo, non sfugge nemmeno una figura come Madre Teresa di Calcutta, la missionaria di origine albanese che scelse di dedicare la propria vita agli altri, fino all'ultimo respiro.

Si può parlar male di una persona del genere, simbolo di amore, fratellanza, carità, sacrificio?

Wikipedia può.

I nostri lettori ci segnalano la voce biografica che Wikipedia Italia dedica alla missionaria.

La versione presente nel momento in cui abbiamo verificato le segnalazioni si trova a questo link, ma abbiamo notato che la voce viene modificata proprio mentre scriviamo e alcune delle Perle segnalate sono state corrette o eliminate: merito dei Wikipediani Hal8999 e Ayers che se ne stanno occupando.

Cercheremo quindi di tener conto di queste modifiche, ma non abbiamo idea di come sarà la voce nel momento in cui questa Wikiperla sarà pubblicata.

La prima Perla che salta all'occhio è il paragrafo "Miracolo e Beatificazione":

"Nel 2002 il Vaticano ha riconosciuto come miracolo la guarigione di un tumore presente nell'addome di una donna indiana, Monica Besra, a seguito dell'applicazione sulla zona colpita da tumore di un ciondolo con, all'interno, l'immagine di Madre Teresa. Monica Besra affermò che un fascio di luce fuoriuscì dal ciondolo guarendole il tumore.
...
Il tema del presunto miracolo, tuttavia, si è dimostrato controverso in India nel periodo della beatificazione di Madre Teresa.
Secondo quanto detto dal "The Daily Telegraph", il marito di Besra avrebbe sostenuto, nei primi tempi, che il tumore era stato curato per mezzo di trattamenti medici. Avrebbe testualmente dichiarato: "Questo miracolo è una truffa, c'è stato tanto rumore per nulla. Mia moglie è stata curata dai medici". Successivamente, comunque, ritrattò quanto sostenuto, dicendo ad un intervistatore: "È stato un miracolo di Madre Teresa a curare mia moglie. La nostra era una situazione terribile e non sapevamo cosa fare. Ora i miei figli hanno un'educazione grazie alle suore e ho avuto anche la possibilità di acquistare un piccolo terreno. La mia vita ha avuto un netto miglioramento". Secondo inoltre quanto affermato da Monica Besra nel "Time Asia", le documentazioni delle sue cure sono state trasferite dall'ospedale da un membro dell'Ordine e sono attualmente conservate da una suora. I dottori che hanno curato la donna, invece, hanno smentito le voci sulla possibilità di una guarigione miracolosa e hanno rivelato di averla riconosciuta tale a causa della pressione delle Missionarie della Carità."

L'intero paragrafo era privo di qualsiasi citazione e di qualsiasi avviso sulla mancanza di fonti. Vi ha posto parzialmente rimedio una modifica successiva di Hal8999.

Il punto è un altro.
Monica Besra aveva un tumore. La medicina moderna non garantisce al 100% la guarigione di alcun tipo di tumore: il successo delle cure è sempre una questione di probabilità, talvolta alte, talvolta basse.
Monica Besra ha affidato la sua vita alle cure mediche e alla fede. E' guarita.
E' lapalissiano che la scienza medica non possa attribuire la guarigione a un miracolo divino!

E' del tutto evidente che la guarigione ha una spiegazione scientifica: le cure mediche (coadiuvate dall'ausilio terapeutico psicologico) hanno avuto successo.
Ma per quella donna, e per la Chiesa, quella guarigione, quel successo, sono stati un miracolo: questo è quello che conta!
E' del tutto privo di senso discutere di un "miracolo" in termini scientifici!!!

E' un miracolo... non è un miracolo... C'è qualcosa che la scienza riconosce come un miracolo? Semmai esistono eventi sui quali la scienza non dispone di sufficienti informazioni o conoscenze tecniche per poterli spiegare con certezza, ma miracoli...

Eppure, Wikipedia si mette a disquisire se di "vero miracolo" si tratta!
Semplicemente ridicolo.

Poi arriva il paragrafo "Visioni politiche e sociali" (anche questo rigorosamente senza fonti), nel quale leggiamo:

"Madre Teresa ha spesso condannato l'aborto e i metodi di contraccezione artificiali nei suoi incontri con esponenti politici di tutto il mondo.
...
Immediatamente dopo la Guerra per la Liberazione del Bangladesh, fu calcolato che più di 450.000 donne nel Pakistan dell'Est, ora Bangladesh, siano state stuprate e abbiano dato alla luce a centinaia di "figli della guerra". Madre Teresa sostenne il suo rifiuto nei confronti dell'aborto negando all'aborto stesso la possibilità di essere considerato un'opzione, dicendo alle donne rimaste sole di tenere il loro bambino che ancora doveva nascere. Ha definito meglio il suo pensiero nel 1993 quando, ad una domanda riguardante l'aborto in un caso di una quattordicenne irlandese vittima di stupro, rispose: "L'aborto non è mai necessario ... in quanto è un puro e semplice omicidio".
...
Mentre la sua posizione segue la linea della Chiesa Cattolica, che sostiene che la sola forma accettabile di controllo delle nascite sia una pianificazione famigliare naturale, quanti la criticano ritengono che Madre Teresa si sia sempre rifiutata categoricamente di riconoscere i problemi relativi alla sovrappopolazione, soprattutto in città come Calcutta. Molti comunque si opporrebbero alla validità di questa critica, in quanto le dinamiche di crescita della popolazione non sono mai state parte del ministero di Madre Teresa; il suo scopo era, piuttosto, quello di avere cura dei poveri."

Stupri... sovrapopolazione... figli della guerra... dove si vuol andare a parare?
Madre Teresa era una religiosa, era una donna di Chiesa. La posizione della Chiesa sull'aborto è univoca, e Madre Teresa di Calcutta non fa eccezione.
E quindi? Perché mai tutte queste precisazioni, questi ghirigori, questi accostamenti?
Una volta specificato che ANCHE lei era contraria all'aborto e non mancava di sottolinearlo, che senso hanno queste considerazioni critiche che valgono tali e quali per milioni di sacerdoti e suore, a partire dal Papa?

Il paragrafo continua:

"Madre Teresa ha anche condotto delle campagne contro il divorzio, che individuò, come del resto viene insegnato dalla sua fede, come un immorale abominio e che sostenne dovesse essere reso illegale. Nel 1996 organizzò, senza successo, una campagna per mantenere la legge che vietava, in Irlanda, il divorzio."

"Immorale abominio"... roba da togliere il respiro!
Ma i Wikipediani sanno che per la Chiesa il divorzio è inammissibile ed è un peccato?
O pensano che Madre Teresa di Calcutta fosse una religiosa atea?

"Madre Teresa credeva fermamente nel perdono..."

Si chiamava Madre Teresa, infatti, mica Ispettore Callaghan...

"La suorina credeva anche nell'ecumenismo: "C'è un solo Dio, ed è Dio per tutti..."

Ma va? E cosa pensavano su Wikipedia? Che Madre Teresa credesse alle divinità dell'Olimpo?
Ma chi cavolo ha scritto questo paragrafo? Sarebbe curioso conoscerlo: dev'essere uno che se gli chiedete di descrivere suo padre, vi risponde che aveva due gambe, due braccia e una testa...

Precisiamo che l'appellativo "suorina" è stato rimosso nel corso di recenti modifiche alla voce.
Tutto il resto evidentemente andava bene...

Ma procediamo oltre, e arriviamo al paragrafo: "Le critiche a Madre Teresa".
Perché, quelle che abbiamo letto finora cos'erano? Complimenti?

Su Wikipedia trattano Madre Teresa alla stregua di Stalin e Hitler!!!


Ovviamente, il paragrafo dedicato alle critiche è quello più corposo di tutta la voce, e comprende altri tre sottoparagrafi oltre alla parte che vi mostriamo nello shot qui sopra. Il tutto rigorosamente senza fonti.
Ma la circostanza ormai non ci meraviglia più.

Il paragrafo principale delle critiche dà ampio spazio alle tesi del famosissimo giornalista Christopher Hitchens.

Come dite? Mai sentito nominare? Adesso sì, garantisce Wiki.
Ha pure una pagina Wikipediana, che si apre con questa sua citazione:

« Sono un ateo. Non sono neutrale rispetto alla religione, le sono ostile. Penso che essa sia un male, non solo una falsità. E non mi riferisco solo alla religione organizzata, ma al pensiero religioso in sé e per sé »

Il massimo dell'obiettività per esprimere critiche a Madre Teresa di Calcutta, vero?


E difatti, nel paragrafo in argomento, Wikipedia spiega con abbondante dovizia di particolari tutte le velenose e insultanti affermazioni di Hitchens:

"[...] ha descritto l'organizzazione di Madre Teresa come una setta che ha incoraggiato la sofferenza e non ha aiutato i bisognosi... la sua intenzione non era quella di aiutare la gente... il denaro serviva a costruire infrastrutture mediche... prove mostrerebbero invece che sono stati ampiamente spesi in lavori missionari e che Madre Teresa controllava personalmente alcuni di questi fondi..."

Siamo alle solite! "Prove"... non citate. "Mostrerebbero"... condizionale.
Insomma, una perfetta Wiki-fonte.

E ancora:

"[...] è ormai una certezza il fatto che milioni di persone sono morte a causa del suo lavoro, e che molti altri milioni sono stati resi ancora più poveri, più stupidi, più malati, più debilitati, più intimoriti e, infine, più ignoranti" - dice Hitchens."

Una certezza... dice Hitchens.
E Wikipedia cosa fa? A supporto della "certezza", aggiunge le critiche di tale dottor Aroup Chatterjee, altrettanto anonimo e obiettivo di Hitchens e particolarmente apprezzato dall'estrema sinistra inglese:


Un'altra Wiki-fonte DOC.

Nel sottoparagrafo seguente, la ciliegina sulla torta: "Battesimo dei moribondi".
Con la sua solita "encomiabile" abbondanza di fonti (nemmeno una), Wikipedia ci spiega:

"Alcuni hanno accusato Madre Teresa di battezzare i malati in punto di morte, senza chiedere il loro parere."

E chi sarebbero questi "alcuni"? Ma che ne volete sapere! Saranno il solito calzolaio, il pescivendolo... che importa? Se "qualcuno dice", Wikipedia sente l'irrefrenabile "dovere" di riportarlo, mettendo sullo stesso piano dicerie e fatti.
Meglio di uno stenografo.

E poi, cari lettori... vi rendete conto di quale immenso crimine si macchiava Madre Teresa?
Battezzava i moribondi: quale indescrivibile orrore!!!
Immaginate quei poveretti, che magari per una vita avevano adorato Allah e Maometto... ed erano convinti che in Paradiso avrebbero trovato una decina di vergini donzelle tutte per loro... e invece chi ti trovano? San Pietro con tanto di barba! E tutto per colpa di Madre Teresa e del suo battesimo a tradimento!

Una breve ricerca è bastata a farci scoprire che praticamente tutte le critiche e le accuse presentate da Wikipedia contro Madre Teresa di Calcutta derivano dagli scritti di Hitchens, dalle sue interviste e dai programmi televisivi che ha realizzato. In nessuno dei quali, si badi bene, prova ciò che afferma e anzi candidamente afferma che le "prove" non ha potuto documentarle perché era troppo costoso, guarda caso (i lettori potranno verificare la circostanza con una semplice ricerca su Google)...

Intanto, è opportuno evidenziare che gli scritti di Hitchens sono diventati riferimento per tutti i movimenti anti-cristiani nel mondo:


Deprimente, infine, la discussione a corredo della pagina.
Nonostante le varie critiche mosse da alcuni Wikipediani (il che testimonia che ci sono molti utenti che sanno usare il cervello)...

"Giusto che ci sia anche una voce critica sul personaggio, ma mi pare che questa sia un po' troppo di parte."

"Faccio presente che nella voce inglese la sezione delle critiche è ridotta a link esterni. Penso sia stato fatto perchè si è dimostrato che la maggior parte delle critiche non siano documentalmente provate, quindi, poco enciclopediche. (Anche le biografie critiche, penso, debbano essere verificabili e attendibili come da regolamento di enciclopedicità per personaggi) Non voglio cancellarle io, per poi essere tacciato di vandalo e bigotto, date un'occhiata voi e decidete. Ho solo segnalato. Sempre più deluso da wiki-italia."

"In base a quali criteri giudicate la biografia di Hitchens attendibile? E' attendibile solo perchè "fuori dal coro"? Perchè adeguate le voci di wikipedia alla versione inglese solo quando si devono aggiungere critiche, e mai per togliere? L'enciclopedia non dovrebbe essere il riflesso delle vostre convinzioni!"

...la voce è stata "difesa" da un certo Enrico Bacciardi (a sua volta pseudonimo di tale Simone Marini), narratore con tanto di sito web, particolarmente presente nelle pagine di Wiki che parlano di Santi, Chiesa, e figure religiose (vedi pagina dei contributi).

E' davvero interessante leggere Bacciardi quando scrive:

"Ho rimosso: "Alcuni contestano questo genere di critiche ponendo in gran luce le limitate risorse della Home for Dying ed evidenziando come essa, nonostante le sue ristrettezze economiche, riuscisse ad offrire un ambiente molto migliore di quello delle strade di Calcutta." Perché: 1) non si dice chi siano questi "alcuni" 2) non si porta la prova che vi fossero "ristrettezze economiche", essendo la causa della missionaria destinataria di donazioni miliardarie.
INOLTRE rilevo che le parole di Hitchens, dirette, sono state rimosse da qualcuno e sostituite da una versione edulcorata. Perché? Provvederò a reinserirle."

E ancora:

"Ho rimosso il paragrafo:
"Non si scoraggiò minimamente per le critiche mosse verso la sua ferma posizione contro l'aborto e il divorzio, e disse, infatti: «Non importa chi dice cosa, devi accettarlo con un sorriso e continuare a fare il tuo lavoro»."
poiché non è citata la fonte. Come facciamo ad essere sicuri che, anche se mai MTdC pronunciò quelle parole, lo fece in relazione alle critiche mossegli per le sue posizioni di estrema conservatrice?"

Quindi Bacciardi si preoccupa che le citazioni a difesa di Madre Teresa non siano adeguatamente documentate da fonti, si lamenta che non è specificato "chi siano questi alcuni", però poi, come abbiamo visto prima, gli va bene che sia scritto "alcuni hanno accusato Madre Teresa di battezzare i malati in punto di morte senza chiedere il loro parere".
In quel caso il solerte Bacciardi non si preoccupa minimamente delle fonti!
Allora lo dica chiaramente: la sua lagnanza non dipende dalla "mancanza" di fonti, ma da ciò che dicono le fonti!

Andando a curiosare fra i contributi dell'utente Bacciardi, scopriamo che è una persona particolarmente attenta a criticare tutto ciò che gira attorno alla Chiesa Cattolica e a difendere voci che presentano un punto di vista tutt'altro che neutrale, al punto che nei suoi riguardi fu aperta una segnalazione di utente problematico.


Ma la segnalazione non ebbe seguito, e ad avere la peggio fu l'utente che l'aveva aperta, un certo Zaccaria. E questo, grazie all'intervento decisivo di JHC AKA IL MALE (un nick, una garanzia...) e di... indovinate un po'... l'amministratore Piero Montesacro.


Piccolo il mondo di Wiki Italia, vero?

Ringraziamo per la segnalazione il lettore "F."

2 commenti:

  1. ===================
    Riceviamo e pubblichiamo, su richiesta del suo autore, questa replica di Simone Marini.
    ===================

    Gentili lettori & autori di questo blog,

    scrivo questa replica giusto per fare chiarezza... che volete, sono uno dei pochi che in rete si mette in gioco con nome e cognome. Non ho niente da nascondere. Tengo a precisare alcune cose in merito alla graffiante analisi sulla pagina di Wikipedia "Madre Teresa di Calcutta", che appare sul vostro sito (a proposito: il sito e' davvero carino! Ben fatto!). Scrivo anche perche' mi dispiace molto essere associato ad altre persone, che ritengo pessime, ovvero i cosiddetti complottisti. Sia chiaro per tutti: NON SONO UN COMPLOTTISTA.
    Sulla rete appaio come "narratore" (che e' una passione), ma nella vita lavoro in universita'. In quanto scienziato, lotto proprio contro le bufale e le teorie assurde, nel mio piccolo cercando di aiutare la gente a usare razionalita' e scietticismo.

    In generale, prima di credere a qualcosa, occorre avere delle prove il piu' oggettive possibile, e tener conto dell'autorita' da cui tali prove provengono. Questo e' il metodo scientifico: di fronte a notizie che sconvolgono le opinioni comuni, occorre chiedere prove altrettanto convincenti (a tutti consiglio il bel saggio: il mondo infestato dai demoni; Carl Sagan, 1996).

    1) Su Madre Teresa.
    Partiamo da questo presupposto: non prendiamo niente per vero a priori e soppesiamo le fonti dei nostri dati. Il complottista dice: in realta' Madre Teresa era un demone al servizio delle forze occulte. Il (troppo) credente dice: Madre Teresa era una santa, non ha mai fatto ne' detto niente di male. Io direi: dipende. Studiamo un po' il personaggio e i fatti e poi traiamone un giudizio.

    Una cosa che Hitchens spiega bene nel suo libro (non ce l'ho sottomano: perdonatemi) e' ad esempio come Madre Teresa affidasse alla "provvidenza" molti aspetti dell'organizzazione sanitaria in cui operava. Ora, essendo un ingegnere biomedico, ho una vaga idea di cosa significa non ottimizzare e razionalizzare le risorse in ospedale. Significa tanta, tanta, tanta inutile e crudele sofferenza. Poi nessuno mette in dubbio che Madre Teresa abbia fatto del bene, certo. Ma perche' nascondere dei difetti, se li aveva?
    (curioso: questa critica, che e' credo la piu' grave, non compare piu' sulla pagina di WP)

    2) Su Hitchens.
    Il fatto che tutte le critiche a Madre Teresa vengano da lui... beh, non implica che abbia torto! Il fatto che poi sia un ateo di ferro nemico della religione...(nonche' giornalista pluripremiato di fama internazionale) beh, e' plausibile che le critiche vengano proprio da uno come lui. Ma non si puo' sminuire l'importanza delle critiche accusando la fonte, altrimenti mi sa che si commette una fallacia logica ad hominem (http://it.wikipedia.org/wiki/Argumentum_ad_hominem). Insomma occorre verificare se quel che dice Hitchens e' vero o no (documentandosi sulle sue fonti) per criticarlo.

    3) Su di me.
    Per favore, non descrivetemi come un demone anticristiano "particolarmente presente nelle pagine di Wiki che parlano di Santi, Chiesa, e figure religiose"...
    Proprio per evitare le bufale e le notizie false, da buon laico, ho modificato pagine che riportavano miracoli come veri e oggettivamente accaduti, idolatravano figure di santi, etc. etc.; ancora una volta: cerchiamo di dare un punto di vista neutrale alle pagine di Wikipedia! Andate a vedere la pagina da Padre Pio http://it.wikipedia.org/wiki/Padre_Pio_da_Pietrelcina (quanto tempo ci ho perso!). Prendiamo la parte sulle ipertermie, tutt'ora presente. Una serie di dicerie sconclusionate e assurde, con un libro estremamente di parte (I miracoli di Padre e Pio) come fonte.
    Riguardo alla mia segnalazione come utente problematico, ricordo con affetto il caro Zaccaria, che mi segnalo' perche' pretendeva che le fonti citate nella pagina Critiche alla Chiesa Cattolica http://it.wikipedia.org/wiki/Critiche_alla_chiesa_cattolica fossero neutrali. E' vero che e' una questione spinosa, quella pagina, ma come si puo' pretendere che una critica venga da una parte neutrale? Credo che sia assurdo: chiunque fa un critica per forza si schiera e smette di essere neutrale... vi faccio notare inoltre come io non sia intervenuto nella discussione, lasciando esprimere agli altri il proprio giudizio.

    4) Su Wikipedia.
    Wikipedia non e' la verita'! Quando trovate delle minchiate su un argomento a cui tenete, forse la migliore cosa da fare e' rimboccarsi le maniche e mettere a posto la pagina (cosa che e' avvenuta e sta avvenendo dopo la segnalazione di questo blog). Share knowledge, share freedom.

    Un caro abbraccio a tutti,
    keep up the good work!

    Simone Marini (alias Enrico Bacciardi)
    Bioengineering program
    Hong Kong University of Science and Technology
    Clearwater Bay, Kowloon
    Hong Kong.

    "But thus do I counsel you, my friends: distrust all in whom the impulse to punish is powerful!"
    Friedrich Nietzsche, Also Sprach Zarathustra, Chapter 29

    ===========

    RispondiElimina
  2. Per Perle Complottiste, a Simone Marini risponde Lucia "Perla".

    ============

    Ringraziamo Simone per i toni cortesi della replica, che abbiamo pubblicato integralmente.

    Le parole di Simone non fanno che confermare i dubbi e le osservazioni che abbiamo esposto.

    Simone infatti scrive: "non prendiamo niente per vero a priori e soppesiamo le fonti dei nostri dati... Studiamo un po' il personaggio e i fatti e poi traiamone un giudizio..."

    Ma un'enciclopedia libera, che si propone di non ospitare punti di vista personali né ricerche originali, come può permettersi di proporre un giudizio (qualunque esso sia) su un qualsiasi argomento? A chi spetta il diritto di giudicare, a Wikipedia o ai suoi lettori?

    Un'enciclopedia deve esporre dati e fatti, non esprimere i giudizi dei suoi autori.

    Il problema delle fonti che propongono chiavi di lettura alternative, poi, è esattamente lo stesso che abbiamo focalizzato in altre Wikiperle più attinenti al complottismo in senso stretto.

    Simone scrive che non importa chi sia Hitchens (cioè non importa la natura della fonte), ma va considerata esclusivamente l'importanza delle sue critiche.
    Il discorso lascia perplessi: se non importa chi sia Hitchens, ma solo ciò che dice, allora anche il fruttivendolo può dire la sua ed essere citato da Wikipedia?
    Ma Hitchens e un fruttivendolo non sono la stessa cosa per l'autore, vero? Simone (che ci rimprovera di fallacia "ad hominem") infatti sottolinea che Hitchens è un "giornalista pluripremiato di fama internazionale".

    E quindi, lo stesso Simone guarda chi e quel che rappresenta la persona.
    Ma se lo facciamo noi dice che commettiamo "fallacia ad hominem".
    Non c'è qualcosa che stona terribilmente, in questo discorso?

    La verità è che Wikipedia non ha riportato fonti precise nè primarie (Tizio e Caio hanno detto? Chi sono Tizio e Caio, e cosa dicono esattamente? Sono documentabili o sono semplici voci di corridoio?) che consentano non solo di verificare se quel che scrive Hitchens abbia un qualunque fondamento, ma nemmeno di verificare se Hitchens abbia davvero fatto quelle considerazioni, in quali termini, in quale contesto e con quale documentazione a corredo.
    E allora, con quale criterio si "soppesano le fonti", come consiglia Simone, se non è possibile verificarne l'attendibilità e la neutralità?

    Simone non ha commentato una circostanza che la nostra Wikiperla ha messo in evidenza: come mai in un caso la frase "alcuni dicono" non va bene, mentre nell'altro caso va benissimo?
    Evidentemente non è la qualità delle fonti ad essere soppesata, ma ciò che le fonti affermano.
    Se "alcuni dicono" qualcosa che aggrada all'autore della voce, va bene. Altrimenti no.

    Noi abbiamo evidenziato tutto questo.

    E poi, parliamoci chiaro: c'è modo e modo di presentare i fatti e le teorie alternative.
    Una voce biografica che si rispetti fa bene a citare anche le voci critiche e dissenzienti (purché ragionevolmente qualificate e documentate), ma queste citazioni devono servire a completare il quadro biografico del personaggio, non a demolirlo.
    Se si riportano critiche espresse da un personaggio come Hitchens, è corretto menzionare che Hitchens è dichiaratamente ateo e ostile alla religione: par di capire che secondo Simone, invece, questa è un'informazione di cui il lettore può fare a meno. Secondo noi no.

    La verità è che su Wiki i punti di vista personali abbondano, il concetto di neutralità è assai curioso, frequentemente preso a pretesto per mettere sullo stesso piano verità e illazioni (o addirittura per dare più corda a queste ultime), le fonti scarseggiano e la qualità informativa è sacrificata sull'altare dell'incremento quantitativo.

    Ma il nostro scopo non è quello di processare Wiki, così come non ci interessa sistemare qualche voce nel mucchio.
    Per quanto ci riguarda, parlare delle Perle su Wiki o di quelle su Luogocomune, è la stessa cosa.
    Abbiamo pubblicato la Wikiperla su Madre Teresa, che ci è stata segnalata da alcuni lettori, perché la voce costituisce un altro esempio del modo singolare in cui su Wikipedia vengono presentati fatti, teorie e illazioni. Esattamente ciò che facciamo, tanto per fare un esempio, quando Luogocomune parla di John McCain.

    A Wikipedia già dedichiamo fin troppo spazio (le segnalazioni dei lettori abbondano al punto che per non monopolizzare il blog cerchiamo di alternare "Wikiperle" a "Perle") e se questo impegno servirà a migliorare Wiki nel suo complesso (e non qualche voce qua e là) tanto meglio, ma ci proponiamo di restituire quanto prima la giusta attenzione alle tante altre segnalazioni che meritano di essere pubblicate.

    Prendiamo atto che Simone garantisce di non essere un complottista, né abbiamo mai scritto il contrario.

    Ma prendiamo anche atto che a Madre Teresa di Calcutta (fra pochi giorni ricorre l'anniversario della sua morte) è stata attribuita una serie quasi interminabile di premi e riconoscimenti prestigiosi per la pace, per la carità e per le attività svolte, da autorità di tutto il mondo, premio Nobel compreso.
    E se "soppesiamo" tutto questo, le accuse di Hitchens si rivelano per quello che sono: calunnie, insinuazioni, insulti e denigrazioni.

    A qualche wikipediano piacciono. Noi preferiamo stare da quest'altra parte.

    Lucia "Perla"
    Staff di Perle Complottiste.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.